Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" inclusi quelli a fini pubblicitari. Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Scopri l'informativa e come negare il consenso.

Cogli l' Opportunità e i Vantaggi della Detrazione Fiscale

ecobonus gibus

 

In cosa consiste il cosiddetto Bonus Energia (o Ecobonus)?

I benefici fiscali per le opere di risanamento energetico degli edifici esistenti sono stati istituiti con la Legge 27 dicembre 2006, n. 296 (Finanziaria 2007) e più volte prorogati negli anni successivi. La Legge di Bilancio 2017, con la finalità di stimolare gli interventi volti al contenimento dei consumi energetici, ha prorogato i benefici fiscali fino al 31 dicembre 2016, sia per gli interventi sulla singola unità immobiliare sia per gli interventi eseguiti sulle parti comuni dei condomìni, confermando tra gli interventi ammessi alla detrazione le schermature solari oltre ai dispositivi per il controllo da remoto degli impianti termici.

Chi può usufruire della detrazione fiscale?

Tra le persone fisiche che hanno sostenuto le spese, possono fruire della detrazione fiscale:

- i titolari di un diritto reale sull'immobile;

- i condòmini, per gli interventi sulle parti comuni;

- gli inquilini;

- i familiari fino al terzo grado, conviventi con il possessore;

- chi detiene l'immobile in comodato.

Quali requisiti deve possedere l’edificio?

Un edificio, di qualunque categoria catastale sia, per fruire delle detrazioni deve essere esistente, in regola con il pagamento di eventuali tributi, oltre a essere già dotato di impianto di riscaldamento (requisito non richiesto in caso di installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda).

Nella definizione di impianto termico non rientrano le stufe, i caminetti e gli apparecchi localizzati a meno che siano di tipo fisso e che la somma delle loro potenze termiche nominali al focolare sia maggiore o uguale a 5 kW.

Quali sono gli adempimenti per accedere al beneficio fiscale?

La richiesta di detrazione dev’essere inviata telematicamente tramite il portale dell’ENEA, entro 90 giorni dalla fine dei lavori (collaudo, dichiarazione di conformità, ecc.), indipendentemente dalla data di effettuazione dei pagamenti. Per fruire dell’agevolazione fiscale non è necessario effettuare alcuna comunicazione preventiva. Inoltre, dal 13 dicembre 2014, è stato soppresso l'obbligo di inviare una comunicazione all'Agenzia delle Entrate, qualora i lavori proseguano oltre il periodo di imposta.

 Qual è il tetto massimo di spesa detraibile?

La detrazione, inserita nella dichiarazione dei redditi (fino al raggiungimento della capienza fiscale del contribuente), non può superare il limite massimo previsto, che varia da 30mila a 100mila euro (inclusa IVA e per unità immobiliare), a seconda del tipo di intervento eseguito, tenendo conto di eventuali interventi precedentemente effettuati appartenenti alla medesima categoria.

L’ammontare complessivo della spesa è da suddividere tra tutti i soggetti che l’hanno sostenuta e che hanno diritto alla detrazione. Per gli interventi condominiali l’ammontare massimo di detrazione è riferito a ciascuna delle unità immobiliari che compone l’edificio.

Si fa notare che per le detrazioni sul risparmio energetico, diversamente da quelle per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, è previsto un limite di importo detraibile, variabile in funzione dell’intervento agevolato, e non un limite di spesa ammissibile.

Quali sono le novità per i condomìni?

La Legge di Bilancio 2017 contiene una nuova e importante opportunità dedicata alla riqualificazione dei condomìni. Il provvedimento concede per 5 anni la facoltà di detrarre fino al 75% delle spese sostenute per interventi di efficienza energetica realizzati sulle parti comuni degli edifici condominiali o che interessino tutte le unità che li compongono. La detrazione, da suddividere in 10 rate annuali, spetta fino a un massimo di 40.000 euro moltiplicato per ogni unità immobiliare dello stabile. 

Ecco le interessanti caratteristiche dell’ecobonus per i condomìni:

È la prima volta che un beneficio fiscale ha una prospettiva strategica a lungo termine. Il bonus è utilizzabile per le spese sostenute dal 1° gennaio 2017 fino al 31.12.2021.

La quota detraibile non è mai stata tanto elevata. L’incentivo è proporzionato in base all’entità dei lavori e alle prestazioni energetiche raggiunte. Qualora l’intervento interessi almeno il 25% dell'involucro disperdente dell’edificio la detrazione si esercita al 70% delle spese effettuate. La quota delle spese detraibili sale al 75% nel caso in cui i lavori eseguiti certifichino un importante miglioramento del fabbisogno energetico invernale ed estivo.

La richiesta di detrazione fiscale presso l’Enea è di facile accessibilità e non sono richieste analisi energetiche preventive.

Ogni beneficiario può decidere, indipendentemente dalle scelte dei suoi vicini, se cedere la propria detrazione alle imprese che hanno effettuato i lavori - ma anche alle Esco o ad altri soggetti privati - oppure se utilizzarlo per ridurre il proprio esborso fiscale nei 10 anni successivi ai lavori di riqualificazione intrapresi. Entro il 1° marzo di quest’anno l’Agenzia delle Entrate provvederà a definire le modalità di attuazione della cessione del credito.

Come si devono effettuare i pagamenti?

Le persone fisiche, destinatarie dell’incentivo, devono saldare le fatture relative alle spese sostenute (su cui non è più necessario indicare separatamente il costo della manodopera), entro l’attuale termine del beneficio fiscale (31 dicembre 2017), mediante apposito bonifico bancario, su cui sarà operata una ritenuta d’acconto dell’8% direttamente dall’istituto bancario.

Qual è l’aliquota IVA applicabile?

Per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria l’IVA è ridotta al 10%.

Se l’appaltatore fornisce “beni di valore significativo”, l’aliquota ridotta si applica a tali prodotti solo fino a concorrenza del valore della prestazione (considerato al netto del valore dei beni stessi).

Tra i beni di valore significativo compaiono, tra gli altri, gli infissi e le caldaie.

Se ad esempio una caldaia a condensazione costasse 2.000 euro e l’installazione 500 euro, l’IVA sarà applicata al 10% su 1.000 euro e al 22% sui restanti 1.500 euro.

L’IVA è detraibile dalle spese sostenute solo per le persone fisiche, ovviamente non per le società.

Quali sono le prospettive per le detrazioni fiscali nei prossimi anni?

In mancanza di una proroga alla legge di Stabilità, dal 1° gennaio 2018 l’aliquota per il bonus fiscale si ridurrà bruscamente al 36%. Conviene quindi effettuare entro quest’anno le spese di riqualificazione energetica del proprio immobile sfruttando, come hanno già fatto molte migliaia di famiglie italiane, la più generosa e lungimirante normativa di agevolazione fiscale in Europa.

Quali novità sono previste dal 2017 per la ristrutturazione degli alberghi?

Fino al 2020 anche le strutture ricettive (alberghi, hotel e agriturismi) potranno detrarre il 65% delle spese sostenute per interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica dei propri immobili.

Ho conosciuto questa società su google. Avevo già contattato altre aziende che però non mi davano fiducia per svariati motivi mentre con loro ho avuto subito una buona impressione. Mi hanno... Continua a leggere

Giovanna Sali

Mi hanno montato una tenda a bracci Gibus cassonata. Mi hanno fatto il prezzo più conveniente tra tutti i preventivi Gibus che avevo fatto. Sono stati veloci puliti e professionali. Sicuramente li... Continua a leggere

Daniela Capannesi

Esperienza decisamente positiva dalla consulenza al montaggio finale. Consiglio vivamente Enrico come rivenditore di vari brand di alta qualità.

Antonio Cutini

L'impianto tenda da voi realizzato è veramente eccezionale. Complimenti per la qualità del materiale utilizzato e per la professionalità dei vostri operatori.

Guido Goracci

Mi serviva una tenda tipo marcesa e dopo un accurato sopralluogo fatto dal titolare è riuscito a propormi la giusta soluzione e realizzare la tenda che avevo in mente! Lavoro preciso e pulito.... Continua a leggere

Valerio De Domenico

Lavoro ben fatto e in modo pulito. Puntuali e veloci. Complimenti a tutta la squadra!

Enzo Giovannoni

Ci serviva una pergotenda per realizzare un ambiente esterno vivibile, quindi ci siamo rivolti a "La Tenda" , dove abbiamo trovato una professionalità e competenza impeccabile, in primis da Enrico... Continua a leggere

Stefano Bagaglini

Ho fatto montare due tende da sole per i miei balconi a meccanismo manuale e già avevo acquistato una tenda trasparente con meccanismo elettrico per chiudere uno dei due terrazzini. Sono molto... Continua a leggere

Elena Sette

Staff preparato e impeccabile in ogni situazione, prodotto d'eccellenza ben rifinito e funzionale, montato struttura Gibus 4 anni fa, e l' anno scorso chiusura laterale tenda, grazie ancora.

Maurizio Sola

Sono molto soddisfatto sia del prodotto che della funzionalità della tenda. Lo consiglio a tutte le persone che hanno problemi sia con il caldo che con il freddo. Un prodotto davvero eccellente!

Sandro Paglietta

Davvero un ottimo lavoro! Montate tre tende da sole per terrazzo in un batter d'occhio! Massima serietà e professionalità della ditta e eccellente rapporto qualità/prezzo.

Enrico Falco

Ho acquistato una pergotenda motorizzata nel 2014 (mi sembra) e una nel 2015. E' andato tutto bene. Proprietario e montatori simpatici e professionali. Aperti al colloquio e alla discussione anche... Continua a leggere

Daniele Ballo

Esposta la necessità, e' stato realizzato un progetto che tenesse in considerazione anche un buon rapporto Qualità /Prezzo. Ho apprezzato i suggerimenti derivanti dall'esperienza nel settore ed ho... Continua a leggere

Claudia Zitelli

Ho comprato una tenda amovibile estate/inverno nel cortile interno di mia proprietà, finalmente qualcuno che conosce il significato della puntualità!

Stefano B.

Con mio marito abbiamo scelto la tenda a bracci e siamo molto soddisfatti. Anche perche' in inverno basta arrotolarle ed e come se non ci fossero :) Devo dire che lavorano molto bene! ciao.

 Stefania C.

Mi serviva una tenda tipo marcesa e dopo un accurato sopralluogo fatto dal titolare è riuscito a propormi la giusta soluzione e realizzare la tenda che avevo in mente! Lavoro preciso e pulito.... Continua a leggere

Valerio Di Domenico

Ho fatto montare una struttura per la guida solo tenda estiva senza lato invernale (telo di plastica) meccanismo manuale. Lavoro rapido e preciso, sono rimasto molto soddisfatto.

Luca Dal Fabbro

Lavoro Effettuato velocemente e da professionisti. Grazie per aver capito la mia esigenza... ;)

Mario L.

La Tenda.. di Enrico Cori  - Via Massa San Giuliano, 276 - 00132 Roma - Tel: 06 2260758 - Piva: 08352971009 - Email: info@latendacori.com Designed By Art Studio Web Agency